Come arredare un bagno total white

Ci sono i classici bagni bianchi. E poi ci sono i bagni total white. Una totale differenza di prospettiva! Tra le innumerevoli idee per l’arredo bagno, la scelta del total white libera un colore che esplode, cattura e avvolge in una piacevole atmosfera di quiete e purezza. Nella nostra cultura, il bianco è sempre stato associato a luoghi quieti e angelici, portatore di un profondo sentimento di pace. Rappresenta quindi la dimensione ideale per un ambiente confortevole e multisensoriale come quello del bagno, luogo deputato al  benessere e alla cura per se stessi nonché “rifugio” dove è consentito isolarsi da tutto e tutti per almeno cinque minuti.

Le tendenze del Bagno Moderno Total White

La nostra esperienza di ambienti bagno sembra suggerire che la stragrande maggioranza di quelli esistenti sia già di colore bianco, proprio per la predominanza di questa tinta con il profondo senso di ordine e pulizia che l’accompagna. La differenza con un bagno moderno total white è così netta? Certo che sì! Il total white non accetta compromessi: pavimenti, rivestimenti, sanitari, rubinetteria, mobili e soprammobili, tutto dovrà essere rigorosamente candido. Il bianco d’altronde è il colore più facile da abbinare (con se stesso e con gli altri) ed è di gran lunga è il più diffuso dalle aziende produttrici del settore idrosanitario.

Luminosità, semplicità, trasparenza

Considerato a lungo nel campo dell’arredamento come un non-colore, il bianco in realtà li comprende tutti. Queste sue proprietà fisiche permettono il riflesso totale della luce solare o elettrica, aumentando in maniera esponenziale la percezione della luminosità della stanza da bagno. Un accorgimento interessante per gli appartamenti di metratura ridotta, dove il bagno risulta spesso l’ambiente più sacrificato: bastano infatti poche sorgenti luminose disposte con sapienza per sfruttare appieno le potenzialità riflettenti del total white. Utile pertanto è la flessibilità offerta dai LED, con faretti direzionali e piccoli punti luce posizionabili vicino a specchi, nicchie e mensolette. Se il monocromatismo da un lato favorisce la semplicità di progettazione permettendo di concentrarsi solo su volumi e forme dell’arredamento, dall’altro non va assolutamente sottovalutata la qualità degli elementi. Si tratti del roboante bianco lucido o dell’elegante bianco opaco, la massima attenzione va riservata al pregio del materiale di ogni pezzo che andrà a comporre la scenografia del nostro total white.

Tutto quello che serve per un bagno moderno total white

Tutto quello che serve per un bagno moderno total white

Di seguito, punto per punto, tutti i componenti che contribuiscono a creare un bagno moderno total white, con i suggerimenti dei grandi marchi selezionati dagli esperti di D’Ambra Showroom.

Partiamo innanzitutto dai sanitari, consigliati in versione sospesa per sottolineare la leggerezza suggerita dalla filosofia total white. Anche i modelli a filo muro appaiono funzionali al contesto, conferendo con le loro forme sinuose un gradevole senso di continuità. Pozzi-Ginori, GSI e Azzurra offrono in quest’ambito campioni di unicità e design.

La stessa falsariga è seguita dai lavabi dal profilo delicato, squadrati senza essere spigolosi e dalla presenza lieve grazie al marcato sviluppo orizzontale ben evidenziato dall’installazione a parete a mezza altezza. Si aggiunge a questo giro Fiora, con soluzioni lanciate verso la modernità.

Gran risalto va dato alle vasche, che fungono da centro di equilibrio per tutto l’insieme. Le loro dimensioni permettono inoltre una maggiore esposizione di linee e rifiniture di cui tener conto, dai modelli minimal ai quelli freestanding, magari impreziositi dai sostegni a zampe di leone. Suggestive in questo senso le linee essenziali di Glass e i personalizzati di Treesse, passando per i modelli “ibridi” di Novellini.

Gli stessi nomi insieme a 2B si ritrovano per i box doccia, che nel valorizzare il total white non possono che essere completamente trasparenti: sembrerà di farsi accarezzare dall’acqua all’interno di una bolla di sapone. Sono tollerati anche i cristalli satinati o serigrafati, naturalmente con profili sottili e – neanche a dirlo – bianchi.

È possibile coordinare il tutto con la scelta di un piatto doccia slim effetto pietra, di quelli tanto apprezzati nei bagni giapponesi. Giunti finalmente dove il total white comincia a fare la differenza da tutto il resto, la rubinetteria supera l’acciaio cromato per declinarsi nelle più raffinate tonalità matte.

I miscelatori di nuova generazione guadagnano in bellezza ed importanza, unendo all’estetica il meccanismo perfetto di una studiata erogazione del flusso d’acqua. Grohe, Ritmonio e Graff offrono soluzioni audaci per rubinetti mai pensati prima. Come specificato prima nulla può essere lasciato al caso, tantomeno l’arredo bagno che deve essere ben ponderato in armonia e funzionalità.

Il total white ha bisogno di specchi in cui riflettersi, mobiletti e ripiani dalle linee morbide e superfici riverberanti per espandersi il più possibile. Senza dimenticare anche qui le soluzioni sospese, a cui possono abbinarsi combinazioni salvaspazio per venire incontro alle esigenze di comodità in ambienti ridotti. Inbani mette sul banco le sue idee innovative, così come Arlex italia le sue suggestioni veneziane. Si è visto come coordinare un bagno total white sia un lavoro di fino, per cui tocca essere pignoli anche sugli accessori.

Tutto quello che è a vista deve amalgamarsi in una prospettiva uniforme, quindi via libera a mensolette in vetro o comunque trasparenti e dal disegno discreto, contenitori per il sapone, ciotole per i piccoli oggetti, appendini per asciugamani e accappatoi e via di questo passo per tutti i complementi indispensabili per la vivibilità del bagno. Pomd’or e Cosmic sono i due nomi a garanzia di questi dettagli. Perché in un progetto così raffinato trascurare proprio i radiatori, accontentandosi degli ordinari scaldasalviette così utili ma così anonimi? Cordivari, Antrax It e Caleido danno nuova forma al calore con un design che strizza l’occhio all’arte moderna.

Rivestimenti Bagno Bianco

Infine, un discorso a parte meritano le “quinte” di questa formidabile scenografia di interni. A differenza della grande varietà a disposizione, i rivestimenti bagno bianco trovano il loro punto di forza nelle texture in rilievo per imporre dinamismo all’ambiente e scongiurare la piattezza monocromatica dell’effetto liscio. Tutto ciò in accordo con i pavimenti, dove non sfigurerebbe un bel parquet realizzato in legno chiaro di Atelier Casabella.

Una cascata di stili dalla fonte del total white

Se uniformare al bianco tutto l’ambiente bagno può sembrare una soluzione troppo radicale, è possibile coniugare il total white in una serie di stili precisi e differenti che del bianco hanno la base il comune.

L’associazione più diretta è quella con il bagno Scandinavo, caratterizzato dall’arredo sospeso e con linee squadrate con inserti in legno e il verde di qualche pianta ad attenuare con un tocco di vita il “freddo” dell’atmosfera.

Le piante invece abbondano con lo stile Jungalow, dove l’effetto giungla tropicale è garantito da vegetali rigogliosi e rampicanti oppure estremamente decorativi come le piante grasse. Vanno scelte nella categoria di piante che purificano l’aria e vanno accordati al verde delle finiture espresso in varie tonalità.

La virata del bianco opaco in toni pastello trasfigura in stile Shabby Chic l’aspetto del bagno, il “trasandato elegante” caro ai vecchi cottage inglese dell’Ottocento che dona alla casa un rassicurante effetto vintage. Il potente contrasto del bianco opaco con il nero opaco è alla base dello stile Marocchino, dove l’alternarsi di motivi e geometrie infonde intense suggestioni esotiche.

Per concludere, ci troviamo ad attraversare un difficile momento di emergenza nazionale, dove le normali attività quotidiane sono contenute per evitare che il disagio dilaghi in una situazione ancora peggiore. Ma non per questo una parte di noi deve smettere di creare, progettare, proiettarsi nel futuro.

D’Ambra Showroom continuerà a offrire suggerimenti di arredo bagno & design proponendo le soluzioni proposte dai migliori brand sul mercato.