Come ristrutturare il bagno

Consigli per la ristrutturazione del tuo bagno

Che tu abbia appena comprato casa, che tu la stia realizzando da zero o semplicemente che tu abbia voglia di “aria nuova” una delle stanze più importanti da realizzare o da ristrutturare è il bagno.

L’ambiente più intimo e la cui ristrutturazione può arrecare maggiori disagi proprio perché per alcuni giorni i servizi non possono essere usati.

Ecco perché in questo articolo ti daremo dei consigli per affrontare questo “cambiamento” in modo sereno, senza incorrere nel rischio di dover rifare i lavori da capo oppure di bloccarli.

Vediamo insieme quali step seguire per poter eseguire una ristrutturazione a regola d’arte.

pozzi ginori lavabo4

Innanzitutto bisogna partire da un’idea, dalla tua personale idea di bellezza e relax, perché è questo che dovrai ricreare nel tuo bagno perfetto. Un’atmosfera che ti ispira “aria di casa”, confortevole e avvolgente. Una volta messo il focus su questo importante aspetto devi calcolare gli spazi e la presenza o meno di finestre.

Sì, questi sono necessari per una ristrutturazione di successo. Infatti se il tuo bagno è sprovvisto di finestre bisogna adottare un sistema di aerazione meccanica attivata per rientrare nella regolamentazione. Per gli spazi invece, non si può pensare di, ad esempio, riempire in modo smisurato un piccolo spazio, sia per una questione di praticità che di estetica, bisogna così optare per linee semplici e “pulite” per rendere l’ambiente armonioso e funzionale, senza però dimenticare i gusti e le passioni personali.

Ma andiamo per piccoli passi.

Una volta stabiliti quali sono le dimensioni fruibili bisogna passare, purtroppo, alla parte più noiosa ma necessaria della regolamentazione e le concessioni

Innanzitutto è bene precisare che una ristrutturazione si può definire totale solo quando si interviene anche sul massetto di sottofondo, ossia lo strato di cemento che oltre a livellare il pavimento accoglie anche tutte le tubature degli impianti idraulici ed elettrici. Prima di iniziare con i lavori, poi, bisogna anche tenere presente che a seconda del comune di residenza ci sono dei regolamenti con specifiche normative locali da rispettare in fase di ristrutturazione (non solo del bagno ma dell’intera casa). La normativa è molto ampia e riguarda diversi fattori, come ad esempio le misure, il sistema di areazione, il posizionamento delle prese elettriche e ovviamente anche l’inquinamento acustico e gli orari in cui non è possibile eseguire interventi rumorosi.

È quindi fondamentale informarsi preventivamente presso il proprio comune, anche solo visitando il sito internet. In generale per una ristrutturazione non occorre chiedere autorizzazioni al comune a meno che non si debbano calare i detriti dalla finestra che si affaccia sulla strada. In tal caso è necessario domandare la concessione per l’autorizzazione di occupazione del suolo pubblico e pagare una tassa comunale.

Una volta recuperate tutte le informazioni e avuti tutti i permessi, si può passare alla realizzazione “su carta” del tuo bagno.

Per questo passo ti saranno d’aiuto i nostri esperti in showroom o chiamandoci/scrivendoci ai nostri contatti!

Qui si apre la fase decisiva. Deciderai l’intero mood del tuo bagno. Dai rivestimenti, ai pavimenti, ai sanitari (sospesi o a terra), all’installazione di una vasca o di una doccia (o perché no di entrambe), ai rubinetti, il soffione, lo specchio, i mobili… insomma ora il tuo bagno prenderà vita.

Questa è la fase più divertente, in cui dare libero sfogo alla tua fantasia e ai tuoi desideri, sempre accompagnato dal nostro team di esperti che sapranno guidarti nella scelta più giusta per te e per le tue esigenze.

Dopo queste importanti scelte ci sarà il primo passo concreto verso la realizzazione del tuo bagno, cioè la demolizione.

In questa fase bisogna però avere l’accortezza di essere sicuri di aver ordinato per tempo i materiali che ti occorrono. Si perché, la demolizione, richiede di media due settimane, senza intoppi, ciò vuol dire che per due settimane saranno inagibili i tuoi servizi (a meno che tu non abbia la fortuna di avere un secondo bagno).

Effettuata la demolizione si darà inizio ai lavori di realizzazione degli impianti idraulici e elettrici e infine il muratore si occuperà del getto e del livellamento del massetto, lo strato di calcestruzzo che contiene gli impianti e che deve rendere il pavimento perfettamente in piano (definito anche “in bolla”).

Ora la base è pronta. Lo step successivo è la posa in opera di pavimenti e rivestimenti, per poi passare ai sanitari, ai mobili, ai rubinetti e a tutti gli accessori scelti per realizzare il bagno dei tuoi sogni.

Ma rimane un passo importante, anzi quello più importante, ammirare e utilizzare il gioiello creato ed essere soddisfatti delle scelte fatte.

Speriamo con questo articolo di aver dato risposta alle tue domande sulla ristrutturazione del bagno e ti aspettiamo nel nostro showroom.

D’Ambra Showroom è in Viale delle Industrie a San Marco Evangelista (CE). Prenota un appuntamento con un nostro esperto per ricevere tutti i consigli di cui hai bisogno.