Cosa sono i pavimenti sopraelevati e perché usarli

Avete mai sentito parlare di pavimenti sopraelevati o sospesi? Non è un trucchetto di magia né fantascienza, è un nuovo sistema di pavimentazione molto funzionale e comodo soprattutto per gli uffici e i centri direzionali, ma ultimamente usato anche per singole unità abitative. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta….

Cos’è un pavimento galleggiante o sopraelevato?

Vi è mai capitato di non sapere dove far passare i fili di un computer, della linea telefonica o altro? Vederli in mostra o nascosti da canaline non è il massimo… è stato, quindi, ideato un sistema di pavimentazione idoneo a consentire una sistemazione adatta di impianti vari senza che questi intralcino l’estetica del pavimento. 

Il pavimento galleggiante

Questo sistema prevede la realizzazione di un piano di calpestio sollevato dal suolo, poggiante su strutture metalliche o plastiche in modo da creare un vero e proprio vano tecnico usabile per i vari impianti elettrici, di climatizzazione, telefonici o informatici o per il passaggio di aria calda o fredda.

Indubbiamente è un sistema idoneo per uffici o ambienti di lavoro in cui c’è un elevato numero di impianti, ma nulla vieta di usarlo anche in case private molto grandi, in quanto assicura comunque caratteristiche estetiche di altissimo livello e una comodità non da poco.

I Vantaggi di un Pavimento Sopraelevato

 

caesar pavimento sopraelevato gres porcellanato
Questo tipo di pavimentazione offre una serie di vantaggi, sia nell’usabilità che nel montaggio, vediamoli nel dettaglio:
  • funzionalità: la smontabilità a secco del sistema di pavimentazione consente interventi di manutenzione veloci e abbastanza indolori, evitando la modifica di tutto il pavimento in quanto permette la rimozione di ogni singolo pannello senza intaccare quelli adiacenti.
  • versatilità: quando si decide di adottare un pavimento sopraelevato, il progetto architettonico può essere svincolato da quello impiantistico che può adattarsi molto facilmente alle strutture preesistenti o soggette a modifiche repentine.
  • riusabilità: i pannelli possono essere più volte usati e spostati in altri ambienti, essendo montati a secco.
  • elevato standard estetico: esiste la possibilità di realizzare decori vari e modificarli anche con inserti di svariati materiali e modificarli poi nel tempo con semplicità, modificando solo i pannelli coinvolti e non tutta la pavimentazione. Immaginate di essere stufi di vedere sempre lo stesso decoro nel vostro studio…basterà lavorare solo sui pannelli coinvolti e voilà, il gioco è fatto!

Struttura e composizione dei pavimenti sopraelevati

I pavimenti sopraelevati sono costituiti da una grande varietà di materiali resistenti ed esteticamente pregiati e di classe. I pannelli che compongono il pavimento sono finemente curati, rendendoli adatti sia agli interni che agli esterni. La loro struttura è composta da una finitura di superficie, un pannello e una struttura di sostegno.

La finitura di superficie è la lastra in marmo, pietra o altro materiale (gres porcellanato, ad esempio) che compone la parte superiore del piano di calpestio. Essendo la parte visibile e più soggetta a sollecitazioni esterne, oltre ad essere esteticamente accattivante, deve possedere caratteristiche di resistenza, inalterabilità e deve aderire perfettamente con il pannello sottostante. Le fughe tra i vari elementi sono composte di materiale plastico morbido al fine di evitare la compressione laterale delle lastre. Le lastre generalmente hanno una bordatura esterna per accompagnare le fughe poste tra i diversi pannelli e consentire un’aderenza migliore.

Il pannello ha il compito di sostenere le lastre e scaricare sulla struttura sottostante i carichi del piano di calpestio. Nella scelta del pannello vanno valutati vari fattori: la resistenza ai carichi, la stabilità, il grado di assorbenza e la destinazione d’uso dello spazio, se per passaggio di cavi elettrici o di resistenze, per valutare l’umidità e le caratteristiche necessarie del materiale che si sceglie.

La struttura di sostegno o sottostruttura contempla colonne, guarnizioni e traversi per sorreggere il pannello e scaricare i pesi sul massetto su cui poggia. Ovviamente la destinazione d’uso dell’ambiente rende necessario usare materiali più o meno resistenti, anche se di solito colonne e traversi sono in acciaio zincato e le guarnizioni in materiale plastico. L’altezza delle colonne di sostegno dipende dagli impianti che si prevede di realizzare nella zona sottostante e quindi dalla destinazione d’uso dell’intero ambiente.

Accanto agli elementi fondamentali, esistono una serie di accessori che possono completare il pavimento sopraelevato, come ventose per il sollevamento dei pannelli, tasselli, piedini, viti, griglie in alluminio, gradini…che rendono il pavimento fruibile per occasioni varie ed eterogenee.

Il pavimento flottante

Alla famiglia dei pavimenti sopraelevati appartiene il pavimento sopraelevato autoposante. E’ un tipo di pavimento flottante che fonde la semplicità di manutenzione alla flessibilità nell’applicazione. La sua peculiarità è quella di mantenere indipendenti la ceramica dal suo supporto permettendo così una maggiore flessibilità nelle modifiche. Ha una maggiore facilità di posa e la possibilità di usare diversi formati.

Esistono diversi pavimenti sopraelevati, per esempio alcuni realizzabili con ceramiche Caesar, rifiniti in gres porcellanato, idonei per numerosi utilizzi, dagli uffici ai centri direzionali, ma anche alle abitazioni private.

Oppure, il pavimento galleggiante di Kronos, leader nella produzione di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato per ambienti interni ed esterni. Un altro esempio di pavimento sopraelevato, con funzione soprattutto conservativa, oltre che  estetica è quello che usa il vetro per salvaguardare pavimenti storico-artistici; con un sistema di pannelli in vetro si consente il passaggio da una sala all’altra proteggendo, ad esempio, il pavimento antico di un corridoio di un palazzo d’epoca senza oscurarlo.

Conclusioni

Come abbiamo visto il mercato offre varie soluzioni, più o meno semplici per rispondere alle varie esigenze. Che sia per funzioni estetiche o per funzioni di conservazione o di utilità pratica, lo staff di D’Ambra Showroom saprà indicarvi la soluzione più adatta alle vostre necessità per la realizzazione del vostro pavimento sopraelevato.

Contatta il nostro servizio clienti allo 08231872901 o compila il form sul sito per avere informazioni e ricevere il supporto che ti occorre. Appena sarà possibile, vi aspettiamo a San Marco Evangelista in via delle Industrie per offrirvi sempre il meglio per la vostra casa.